Global Summit Logistics & Supply Chain

28 E 29 MARZO 2017 – CENTRO CONGRESSI HOTEL & MEETING CENTERGROSS – BENTIVOGLIO/BOLOGNA

Il più completo e dinamico evento business dedicato ai servizi, alle soluzioni più innovative e ai sistemi integrati per la logistica industriale, distributiva e la supply chain.

Due giorni di aggiornamento e interazione per capire gli scenari competitivi e i trend di evoluzione della supply chain, incontrare aziende leader di settore, conoscere i vantaggi e le funzionalità dei più evoluti strumenti operativi e organizzativi.

Global Summit Logistics & Supply Chain è un appuntamento strategico per conoscere le soluzioni, gli approcci e le strategie per essere più performanti nella gestione di logistiche sempre più complesse, “digitali” e 4.0

CONFERENZE e AGGIORNAMENTO | INCONTRI ONE2ONE e BUSINESS

Speaker

Un’occasione per dare voce e credibilità alle aziende anche grazie a conferenze tenute da speaker professionisti e leader di settore.

  • Stefano Bianchi
    Classe 1960. Consulente logistico dal 1990. Autore di numerosi articoli, partecipa come chairman e relatore a convegni e seminari su temi logistici e svolge attività di coordinamento e docenza in master in logistica industriale organizzati da università ed associazioni industriali. Dal 2010 è amministratore di AB Coplan s.r.l.
  • Paolo Azzali
    Classe 1965. Consulente di logistica e supply chain management dal 1991. Autore di oltre 100 articoli, partecipa da oltre 15 anni come relatore e docente a numerosi convegni, seminari e corsi di formazione professionali. Dal 2010 è amministratore di AB Coplan Srl Dal 2008 è il consulente di Logistica dell’Unione Parmense degli Industriali (UPI).
  • Ing. Paolo Barbatelli
    Nato nel 1964 a Spoleto (PG) è Ingegnere Elettronico con Master in Scienze Aziendali e Management. Dal 2008 è in ROLD, storica realtà manifatturiera di componenti meccatronici per gli elettrodomestici. Contribuisce allo sviluppo internazionale (Cina ed USA) e delle divisioni Lighting e SmartPower e alla creazione dell’innovativa ROLD Research. Ha contribuito in modo determinante all’evoluzione di Rold verso l’Industry 4.0, creando la piattaforma SmartFab, insieme con Samsung, per il Digital Manufacturing.
  • Ing. Lorenzo Vezzani
    Partner di Inema srl, si occupa di consulenza organizzativa e operations management da 15 anni. Ha condotto interventi in ambito Supply Chain in numerosi settori, tra cui manufacturing, chemical, automotive, aerospace, construction, food&beverage ed utilities
  • Lorenzo Riches
    E' Data Scientist in ToolsGroup dove fa parte del team di Advanced Analytics. Ingegnere elettronico, si occupa principalmente dell’implementazione di algoritmi di machine learning per il demand sensing e demand forecasting nelle soluzioni fornite da ToolsGroup per la demand analytics.
  • Cesare Cernuschi
    Socio fondatore e Amministratore Delegato di SIMCO, società di consulenza specializzata nella ottimizzazione della Supply Chain fondata nel 1981 che ha sviluppato oltre 1.600 progetti per più di 400 Clienti di diverse dimensioni e settori merceologici. Senior consultant nell’area del layout e dell’organizzazione dei magazzini, della distribuzione fisica, delle strutture organizzative aziendali.
  • Paolo Giunta
    Laureato in Architettura a Milano nel 2000, fonda lo Studio Giunta nel 2002 e dal 2005 è “professionista antincendio” iscritto negli appositi elenchi del Ministero dell’Interno. Dal 2013 avvia le attività di verifiche statiche e controlli visivi sulle scaffalature metalliche. Oggi gestisce una squadra di 14 persone che opera su tutto il territorio nazionale, svolgendo servizi di ingegneria per la logistica, la GDO e il retail.
  • Carlo Pascale Guidotti Magnani
    Specialista esperto di soluzioni hardware e software per la produzione, la logistica, l’industria e il retail. Dal 1989 in Infos SpA, passa a Datalogic nel 1992 come Capo Filiale Emilia Romagna ed entra in Alfacod nel 1998.
  • Ing. Marco Crasnich
    Esperto di logistica ha maturato precedenti esperienze manageriali come responsabile di settori logistici in importanti aziende multinazionali. Amministratore e socio di Overlog srl, azienda che da più di 25 anni ingegnerizza, sviluppa e realizza sistemi avanzati di gestione ed ottimizzazione logistica di produzione e magazzino attraverso l’implementazione del WMS proprietario SLIM2k.
  • Andrea Tinti
    Inventore della tecnologia di comunicazione “IUNGOmail” (patent n. 1334748) utilizzata dalla soluzione IUNGO, Andrea Tinti si occupa di consulenza e realizzazione di progetti di “Supply Chain Collaboration” di successo attraverso il coinvolgimenti di TUTTI i fornitori, dal piccolo terzista alla multinazionale e ovunque nel mondo. Ingegnere gestionale, ha lavorato in Italia e in Spagna per primarie aziende dei settori manifatturiero, fashion e servizi ai cittadini
  • Nicola Borghi
    Laureato in Ingegneria presso l’Università di Bologna. Attualmente è Operation Director presso Due Torri Spa di Minerbio/Bologna. In precedenza sempre per la stessa società ha ricoperto il ruolo di ICT Dept Manager e Quality Assurance Manager
  • Andrea Manghi
    Nato a Reggio Emilia, classe 78’. Esperienze lavorative precedenti presso un’azienda metalmeccanica. In OM STILL dal 2003 dove ha ricoperto diversi incarichi anche per l’estero. Dal 2012 ricopre il ruolo di Sales Manager della Filiale Emilia.
  • Marco Zanettin
    Responsabile Vendite Italia per Modula S.p.A. Entrato a far parte del gruppo System S.p.A. di Fiorano Modenese nella controllata System Logistics S.p.A. nel 2008, si occupa di automazione industriale applicata alla logistica di magazzino da oltre quindici anni, con particolare focus ai magazzini automatici verticali.
Il programma
28 Marzo

08.00 - 09.00 Accoglienza partecipanti e welcome coffee

09.00 - 09.30 Tecnologia VS Manualità - Come va gestita la logistica di un'azienda? Opinioni contrapposte a confronto | Relatori Paolo Azzali e Stefano Bianchi - AB Coplan

09.00 - 09.30 Tecnologia VS Manualità - Come va gestita la logistica di un'azienda? Opinioni contrapposte a confronto | Relatori Paolo Azzali e Stefano Bianchi - AB Coplan

La diatriba fra i sostenitori di soluzioni tecnologiche e soluzioni più tradizionali per gestire la logistica è un classico della vita d’azienda.
Dove stanno andando le aziende?
Cosa pensano gli addetti ai lavori?
In questo dibattito Paolo Azzali presenta le ragioni di un “approccio tecnologico” mentre Stefano Bianchi cerca di rappresentare i manager più “conservatori”.
Chi riscuoterà i maggiori consensi?

Relatori
Paolo Azzali
Classe 1965. Consulente di logistica e supply chain management dal 1991.
Autore di oltre 100 articoli, partecipa da oltre 15 anni come relatore e docente a numerosi convegni, seminari e corsi di formazione professionali.
Dal 2010 è amministratore di AB Coplan Srl
Dal 2008 è il consulente di Logistica dell’Unione Parmense degli Industriali (UPI).

Stefano Bianchi
Classe 1960. Consulente logistico dal 1990.
Autore di numerosi articoli, partecipa come chairman e relatore a convegni e seminari su temi logistici e svolge attività di coordinamento e docenza in master in logistica industriale organizzati da università ed associazioni industriali.
Dal 2010 è amministratore di AB Coplan s.r.l.

09.00 - 09.30 Conferenza a cura di Asem

09.00 - 09.30 Conferenza a cura di Asem

A breve on line

09.30 - 10.00 Incontri one2one

10.00 - 10.30 Rold Smartfab + Inema > Industry 4.0 “Made Real” | Relatori Lorenzo Vezzani - Inema e Paolo Barbatelli - Rold

10.00 - 10.30 Rold Smartfab + Inema > Industry 4.0 “Made Real” | Relatori Lorenzo Vezzani - Inema e Paolo Barbatelli - Rold

Vedremo insieme un caso di applicazione concreta di Industry 4.0.
Elettrotecnica Rold, una delle principali aziende italiane nella produzione di sistemi e di componenti per il settore del bianco ha sviluppato ed implementato all’interno dei propri plant la soluzione SmartFab; Inema, primaria società di consulenza operativa, ha supportato Rold nello sviluppo di organizzazione, persone e competenze.
Delineeremo alcuni dei temi che si trovano ad affrontare i manager nell’applicazione del paradigma Industry 4.0:
– In che modo l’Industry 4.0 può creare valore sostenibile per la mia azienda?
– Quali tecnologie scegliere?
– Esistono soluzioni già disponibili sul mercato?
– Quali sono gli impatti su persone, competenze, processi e organizzazione?
– Quale roadmap di implementazione?
Il paradigma Industry 4.0 offre enormi potenzialità di sviluppo e coglierle è sempre meno procrastinabile, tuttavia sono richiesti vision, pianificazione e commitment.
La chiave di successo del caso “SmartFab + Inema” consiste nello sviluppo di un prodotto “semplice e ready-to-use” unitamente ad un approccio organizzativo customizzato focalizzato sullo sviluppo congiunto di organizzazione, processi e competenze.

Relatori
Ing. Lorenzo Vezzani
Lorenzo Vezzani, partner di Inema srl, si occupa di consulenza organizzativa e operations management da 15 anni. Ha condotto interventi in ambito Supply Chain in numerosi settori, tra cui manufacturing, chemical, automotive, aerospace, construction, food&beverage ed utilities.

Ing. Paolo Barbatelli
Nato nel 1964 a Spoleto (PG) è Ingegnere Elettronico con Master in Scienze Aziendali e Management. Dal 2008 è in ROLD, storica realtà manifatturiera di componenti meccatronici per gli elettrodomestici. Contribuisce allo sviluppo internazionale (Cina ed USA) e delle divisioni Lighting e SmartPower e alla creazione dell’innovativa ROLD Research. Ha contribuito in modo determinante all’evoluzione di Rold verso l’Industry 4.0, creando la piattaforma SmartFab, insieme con Samsung, per il Digital Manufacturing.

10.00 - 10.30 Conferenza a cura di Overlog

10.00 - 10.30 Conferenza a cura di Overlog

A breve on line

10.30 -11.00 Incontri one2one

11.00 - 11.30 Social Listening: input non tradizionali per migliorare la previsione della domanda | Lorenzo Riches - ToolsGroup

11.00 - 11.30 Social Listening: input non tradizionali per migliorare la previsione della domanda | Lorenzo Riches - ToolsGroup

La previsione della domanda nella supply chain è storicamente basata sui dati transazionali inside-out come le serie storiche di vendita. In questo intervento si cercherà di mostrare come i modelli di forecasting possono prendere in considerazione informazioni provenienti da fonti outside-in come il web, il meteo o indici macroeconomici. Il focus sarà rivolto in particolare ai dati provenienti dai social media.

Relatore
Lorenzo Riches è Data Scientist in ToolsGroup dove fa parte del team di Advanced Analytics.
Ingegnere elettronico, si occupa principalmente dell’implementazione di algoritmi di machine learning per il demand sensing e demand forecasting nelle soluzioni fornite da ToolsGroup per la demand analytics.

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Comarch

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Comarch

11.30 - 12.30 Incontri one2one

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Simco

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Simco

A breve on line

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di SedApta

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di SedApta

A breve on line

13.00 - 14.00 Lunch

14.00 - 14.30 Gli strumenti per misurare la logistica | Nicola Borghi - Due Torri

14.00 - 14.30 Gli strumenti per misurare la logistica | Nicola Borghi - Due Torri

L’intervento “Gli strumenti per misurare la logistica” si pone come obiettivo quello di fornire degli strumenti pratici attraverso i quali misurare la logistica. Saranno mostrati i vantaggi, benefici e rischi dell’outsourcing logistico per poi passare al focus dell’intervento. Alcuni casi concreti di misurazione aiuteranno a mettere in evidenza l’utilizzo degli strumenti mostrati per rendere la logistica il più efficiente possibile sotto ogni punto di vista.

Relatore
Nicola Borghi
Laureato in Ingegneria presso l’Università di Bologna, attualmente è Operation Director presso Due Torri Spa di Minerbio/Bologna. In precedenza sempre per la stessa società ha ricoperto il ruolo di ICT Dept Manager e Quality Assurance Manager.

14.00 - 14.30 Conferenza a cura di Kube Sistemi

14.00 - 14.30 Conferenza a cura di Kube Sistemi

A breve on line

14.30 - 15.30 Incontri one2one

15.30 - 16.00 Conferenza a cura di Tecnest

15.30 - 16.00 Conferenza a cura di Tecnest

A breve on line

15.30 - 16.00 Innovation of the future | Luca Turmolini - Siemens

15.30 - 16.00 Innovation of the future | Luca Turmolini - Siemens

La digitalizzazione sta portando un cambiamento ad ogni aspetto della nostra vita, a maggior ragione sta portando a una trasformazione dell’industria e nel modo di produrre. Oggi Una azienda digitalizzata non può prescindere da una interoperabilità fra il mondo del PLM (Product Lifecycle Management), MOM (Manufacturing Operation Management) e Automation. Siemens risponde alle esigenze del mercato con la Digital Enterprise Software Suite che attraverso il CLM (Closed Loop Manufacturing) supporta l’azienda nella fase di virtualizzazione dei prodotti, processi ed impianti. Questo permette la realizzazione ed ottimizzazione degli stessi impianti su cui successivamente, durante la fase di Execution, si raccolgono dall’impianto reale tutte le informazioni che vengono rimandate alla progettazione supportando il processo di miglioramento continuo.
I nostri clienti posso gradualmente partire da uno di questi elementi per poi estenderli ad ogni aspetto della catena di valore, dal design dei prodotti ai servizi, a seconda delle attuali esigenze. Siemens collega il mondo della produzione virtuale e reale in un unico ecosistema per un time-to-market piu’ veloce e una migliore flessibilità, qualità ed efficienza.
Con le soluzioni scalabili di Siemens le aziende di tutte le dimensioni possono ora diventare un’azienda digitalizzata.

Relatore
Luca Turmolini – Manufacturing Operation Management Portfolio Developer Executive.
Con oltre 20 anni di esperienza , tra L’Italia e la Spagna, nell’implementazione di soluzioni software per l’automazione industriale sino ai piu’ moderni sistemi MES/MOM, aiuta i clienti a portare le loro aziende a nuovi livelli di eccellenza e competitività produttiva.

16.00 - 17.00 Incontri one2one

17.00 - 17.30 Sicurezza sul lavoro. Dispositivi e soluzioni in ausilio alla sicurezza per la movimentazione con i carrelli elevatori | Manghi Andrea - Om Still

17.00 - 17.30 Sicurezza sul lavoro. Dispositivi e soluzioni in ausilio alla sicurezza per la movimentazione con i carrelli elevatori | Manghi Andrea - Om Still

Sicurezza sul lavoro. Un tema sempre più importante, un punto focale all’interno di ogni impresa. Prima di parlare di sistemi di ausilio alla sicurezza è utile evidenziare i principali prerequisiti che devono sussistere affinché tali sistemi siano efficaci. Affinché si possa parlare di sicurezza il mezzo di lavoro dovrà essere correttamente manutenuto e controllato in tutte le sue parti. La semplicità di conduzione del mezzo, il confort, l’ergonomia e la visibilità concorrono a mantenere alta l’attenzione del carrellista e a incrementare la sicurezza della movimentazione. Si è visto come in Italia esiste un parco carrelli dotati da una anzianità di servizio davvero rilevante ed i problemi riscontrabili su queste macchine sono molteplici. Successivamente si proseguirà con l’analisi e la distinzione tra i sistemi di sicurezza di tipo preventivo, sistemi passivi di ausilio alla sicurezza e sistemi di sicurezza attivi. Entrando nello specifico analizzando tutti quelli che sono gli aspetti positivi e i benefici che un’impresa può trarre adottando sistemi di sicurezza preventiva.

Relatore
Manghi Andrea
Manghi Andrea nato a Reggio Emilia, classe 78’.
Esperienze lavorative precedenti presso un’azienda metalmeccanica.
In OM STILL dal 2003 dove ha ricoperto diversi incarichi anche per l’estero. Dal 2012 ricopre il ruolo di Sales Manager della Filiale Emilia.

17.00 - 17.30 Conferenza a cura di iDSistemi

17.00 - 17.30 Conferenza a cura di iDSistemi

A breve on line

17.30 - 18.00 Incontri one2one

18.00 - 18.30 Conferenza a cura di Ubiquicom

18.00 - 18.30 Conferenza a cura di Ubiquicom

A breve on line

Dalle 18.30 Aperitivo di fine giornata

29 Marzo

08.00 - 09.00 Accoglienza partecipanti e welcome coffee

09.30 - 09.30 Conferenza a cura di Click Reply

09.30 - 09.30 Conferenza a cura di Click Reply

09.30 - 10.00 Incontri one2one

10.00 - 10.30 Efficienza e sicurezza nella Fabbrica 4.0 | Carlo Pascale Guidotti Magnani - Alfacod

10.00 - 10.30 Efficienza e sicurezza nella Fabbrica 4.0 | Carlo Pascale Guidotti Magnani - Alfacod

Il workshop è dedicato alle soluzioni RTLS per Magazzino, Industria, Ospedali e retailer, focalizzando l’analisi su innovativi software di navigazione 3D e sistemi di identificazione di mezzi e personale operativo in un’ottica di sicurezza. Innovative tecnologie che consentono non solo un’efficacia nella movimentazione delle merci ma anche un controllo di sicurezza sugli operatori. Un altro focus importante del workshop riguarderà l’ottimizzazione del Magazzino e l’automazione dei Fine Linea di produzione.

– Soluzioni RTLS per Magazzino e Industria
– Controllo e guida dei muletti con mappatura 3D del magazzino (Eagle Nav)
– Soluzioni RTLS per aziende, ospedali e negozi
– Sicurezza negli ambienti (anticollisione e pedoni): Eagle Safety
– Ottimizzazione del magazzino, Eagle Mag
– Automazione dei Fine Linea, Eagle Automation

Relatore
Carlo Pascale Guidotti Magnani
Specialista esperto di soluzioni hardware e software per la produzione, la logistica, l’industria e il retail. Dal 1989 è coinvolto in prima persona nel mondo delle soluzioni per l’Identificazione Automatica ed il Mobile Computing.

10.00 - 10.30 Conferenza a cura di Incas

10.00 - 10.30 Conferenza a cura di Incas

A breve on line

10.30 - 11.00 Incontri one2one

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Iungo

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Iungo

A breve on line

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Atomos F.T.

11.00 - 11.30 Conferenza a cura di Atomos F.T.

A breve on line

11.30 - 12.30 Incontri one2one

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Infolog

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Infolog

A breve on line

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Simco

12.30 - 13.00 Conferenza a cura di Simco

A breve on line

13.00 - 14.00 Lunch

14.00 - 14.30 Dispositivo antisismico - innovazione e sicurezza per i magazzini - Un nuovo sistema antisismico realizzato da Modula per proteggere persone, merci e macchinari durante scosse con accelerazioni fino ad 1g | Marco Zanettin - Modula

14.00 - 14.30 Dispositivo antisismico - innovazione e sicurezza per i magazzini - Un nuovo sistema antisismico realizzato da Modula per proteggere persone, merci e macchinari durante scosse con accelerazioni fino ad 1g | Marco Zanettin - Modula

L’isolatore sismico progettato per i magazzini verticali Modula
Questo dispositivo meccanico permette di isolare la macchina rispetto all’energia prodotta dalle accelerazioni del sisma e consente di mettere al sicuro merci, macchina e operatori.
Il nostro sistema non irrigidisce le strutture nè le appesantisce ma si basa su uno studio approfondito del movimento del sisma e del grado di accelerazione misurato in PGA.
L’isolatore è composto da un sistema di contatto ad attrito controllato, da un sistema di richiamo con molle progressive *, da un dispositivo antiribaltamento e da un sistema elettronico di bloccaggio. Il suo funzionamento entra in gioco solo in caso di terremoti ed è importante sottolineare che in situazioni non sismiche il dispositivo non incide sul corretto funzionamento del magazzino.
La sua installazione non richiede speciali accorgimenti, basta fissare l’isolatore con tasselli al pavimento delle piastre di scorrimento e del sistema antiribaltamento, mentre tutti gli altri elementi sono parte integrante della struttura del magazzino.
In occasioni di eventi anche molto forti, le accelerazioni dovute al movimento del suolo non corrispondono ad un incremento delle accelerazioni sulla struttura, ma solo ad un maggior spostamento, preservando l’integrità del carico stoccato e del magazzino stesso. **
Il sistema studiato da Modula protegge le persone, le macchine e le merci. Uno degli aspetti significativi di questa soluzione è rappresentato dal breve tempo di ripristino della macchina in seguito al terremoto. Grazie al sistema elettronico che entrerà in funzione con l’evento sismico, la macchina si bloccherà fino alla fine del sisma, per poi fare una procedura di diagnosi che analizzerà il corretto posizionamento dei cassetti.
Nel caso in cui i cassetti siano posizionati in modo corretto, la macchina potrà essere riavviata riprendendo la normale operatività, in caso contrario, il ripristino da parte dei tecnici avviene in tempi molto brevi.
* a seconda delle caratteristiche della macchina, del sottosuolo, zona sismica e della categoria dello stabile

Relatore
Marco Zanettin
Responsabile Vendite Italia per Modula S.p.A.
Entrato a far parte del gruppo System S.p.A. di Fiorano Modenese nella controllata System Logistics S.p.A. nel 2008, si occupa di automazione industriale applicata alla logistica di magazzino da oltre quindici anni, con particolare focus ai magazzini automatici verticali.

14.30 - 15.00 Incontri one2one

15.00 - 15.30 Le norme UNI e le scaffalature metalliche porta pallet: dal “punto zero” alla validazione d’uso | Paolo Giunta - Studio Giunta

15.00 - 15.30 Le norme UNI e le scaffalature metalliche porta pallet: dal “punto zero” alla validazione d’uso | Paolo Giunta - Studio Giunta

In ambito logistico è fondamentale disporre di ambienti per lo stoccaggio delle merci idonei all’uso e conformi agli standard di sicurezza imposti dalla normativa in vigore.
La corretta gestione delle scaffalature metalliche porta pallet è regolata da un corpus normativo di cui la UNI 11636, di recente pubblicazione, è il collettore principale. Questa norma individua nell’esperto validatore la figura che deve guidare l’azienda nel processo di riordino del parco installato ed avviare l’iter di corretta gestione nel tempo del sistema di immagazzinaggio.
Lo Studio Giunta ha sviluppato una serie di servizi specificatamente dedicati alle scaffalature metalliche medio-pesanti presenti negli ambienti adibiti a deposito che soddisfano proprio questa esigenza.
Nel corso dell’intervento verranno illustrati:
• le procedure che consentono di valutare la portata delle scaffalature sprovviste dei cartelli di carico;
• il sistema dei controlli periodici per la sicurezza a cui tutte le scaffalature devono essere sottoposte;
• le documentazioni che attestano la corretta gestione del sistema di immagazzinaggio;
• l’iter da percorrere per l’ottenimento della validazione d’uso.

Relatore
Paolo Giunta
Laureato in Architettura a Milano nel 2000, fonda lo Studio Giunta nel 2002 e dal 2005 è “professionista antincendio” iscritto negli appositi elenchi del Ministero dell’Interno. Dal 2013 avvia le attività di verifiche statiche e controlli visivi sulle scaffalature metalliche. Oggi gestisce una squadra di 14 persone che opera su tutto il territorio nazionale, svolgendo servizi di ingegneria per la logistica, la GDO e il retail.

15.00 - 15.30 Conferenza cura di Framos

15.00 - 15.30 Conferenza cura di Framos

A breve on line

15.30 - 16.00 Incontri one2one

16.00 - 16.30 Conferenza a cura di Seidigitale

16.00 - 16.30 Conferenza a cura di Seidigitale

16.30 - 17.00 Incontri one2one

17.00 - 17.30 Tecnologia VS Manualità - Quale compromesso? Relatori Paolo Azzali e Stefano Bianchi - AB Coplan

17.00 - 17.30 Tecnologia VS Manualità - Quale compromesso? Relatori Paolo Azzali e Stefano Bianchi - AB Coplan

E se il compromesso fosse (come al solito) la soluzione ideale?
Probabile, ma sicuramente non un compromesso scontato e/o banale.
Le sorprese sono sempre dietro l’angolo.
Servono comunque poche chiare idee e ……

Relatori
Paolo Azzali
Classe 1965. Consulente di logistica e supply chain management dal 1991.
Autore di oltre 100 articoli, partecipa da oltre 15 anni come relatore e docente a numerosi convegni, seminari e corsi di formazione professionali.
Dal 2010 è amministratore di AB Coplan Srl
Dal 2008 è il consulente di Logistica dell’Unione Parmense degli Industriali (UPI).

Stefano Bianchi
Classe 1960. Consulente logistico dal 1990.
Autore di numerosi articoli, partecipa come chairman e relatore a convegni e seminari su temi logistici e svolge attività di coordinamento e docenza in master in logistica industriale organizzati da università ed associazioni industriali.
Dal 2010 è amministratore di AB Coplan s.r.l.

Dalle 17.30 Aperitivo di saluto

Expertise & Skill
Un approccio mirato
Conferenze di scenario sull’evoluzione della supply chain, workshop tematici su case history e soluzioni di mercato, incontri di business one to one.
Un incontro reale
Opportunità di conoscere dal vivo professionisti, soluzioni e tecnologie e far conoscere il valore e le competenze dell’azienda.
Una partecipazione su misura
Appuntamenti di business pianificati e ottimizzati su agende personalizzate per ciascun partecipante.
Iscrizioni

La partecipazione in qualità di visitatori al Global Summit Logistics & Supply Chain è gratuita e rivolta esclusivamente a Dirigenti e Funzionari aziendali. ll partecipante potrà vivere l’evento con una presenza personalizzata, entrambe le giornate o a parte di esse, suddivisa tra momenti in aula d’approfondimento e incontri one to one con gli espositori, per conoscere proposte, servizi e soluzioni.

La partecipazione è subordinata alla pre-registrazione fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’organizzazione si riserva il diritto di rifiutare la registrazione senza dover giustificare la propria decisione. Tutte le richieste di partecipazione accettate saranno confermate dalla nostra segreteria organizzativa.

Le società che offrono servizi, soluzioni, sistemi, tecnologie e prodotti per la logistica e la supply chain, possono intervenire esclusivamente in qualità di sponsor, espositori dell’evento. Richiedi informazioni.

La partecipazione in qualità di visitatore è rivolta ad aziende “End User”.

Partner
Location

Location del Summit

Il Global Summit Logistics & Supply Chain si svolgerà presso il Centro Congressi Zanhotel & Meeting Centergross, a soli 8 km dal centro storico di Bologna. Un'atmosfera e uno spazio ideali per eventi di business.

Recapiti Segreteria Organizzativa

Concordia Professional Oriented Events
Tel: 011 07 45 674 - Fax: 011 07 45 671
Serve aiuto?
chiamaci
+39 011 07 45 674
contattaci
Evento organizzato da concordia