Logistics cafè

Intervista a Fabrizio Arnaldi, Sales Director di Plannet

Buongiorno Fabrizio, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit19. Cosa vi aspettate da questo evento?
Sono ormai più di 12 anni che Plannet presenzia all’evento organizzato da Concordia. Possiamo quindi affermare di “essere di famiglia” e di condividere l’ impostazione del format della manifestazione che ha il merito di favorire l’incontro tra domanda e offerta proponendo incontri “one to one” sempre interessanti e ricchi di spunti e come è sempre avvenuto in passato, anche quest’ anno ci aspettiamo di entrare in contatto con aziende manifatturiere italiane interessate a confrontarsi con le ultime innovazioni tecnologiche introdotte in ambito supply chain e nello specifico Planning, Scheduling & Execution.

Quali ritenete essere i trend del settore verso il traguardo del 2020 e come li state affrontando? Quali investimenti non possono essere assolutamente rimandati per le aziende che vogliono tenere il mercato?
Con l’approvazione della finanziaria, sempre in ambito Impresa4.0, si è voluto ribadire l’importanza dell’innovazione nei processi tecnologici e negli strumenti software in grado di fornire supporto decisionale per gestire ed organizzare al meglio le attività quotidiane del personale in ambito produzione. Disporre degli strumenti adeguati significa ottimizzare il tempo a disposizione, dedicandolo ad attività a valore aggiunto, come ad esempio la simulazione con logiche what-if dei possibili scenari, e non a preparare dati o a fare e rifare calcoli alla ricerca di un programma di produzione accettabile. Ad oggi penso che gli investimenti in questa tipologia di strumenti software siano fondamentali per le aziende, non tanto per mantenere le posizioni attuali, quanto per crescere e rafforzarsi, in quanto si favoriscono miglioramenti continui delle performance aziendali (dall’ottimizzazione del livello di servizio alla riduzione dello stock, dalla massimizzazione delle produttività degli impianti alla riduzione degli sprechi, …..); in una parola, in recupero di marginalità e redditività.

L’Industria 4.0 sta portando gli oggetti reali e gli scenari di operazione all’interno di “ecosistemi digitali” in cui la loro gestione diventa più semplice, più precisa, più sicura. Al di là degli investimenti necessari, vedete altri ostacoli o controindicazioni lungo questo percorso, per le PMI oggi meno digitalizzate?
Domanda interessante che pone in evidenzia un aspetto fondamentale di Impresa4.0 forse “qualche volta” considerato di secondo piano. Mentre la tecnologia si può tranquillamente acquistare (avendo budget a disposizione) per poi ottenere i vantaggi fiscali legati all’iper ammortamento, cosa a cui gli imprenditori sono sempre molto sensibili, c’è un altro fattore imprescindibile che va costruito e manutenuto nel tempo ed è la formazione delle persone che dovranno utilizzare questi strumenti, sia in fabbrica sia in ufficio. Come diceva uno spot della Pirelli anni fa, “La potenza è niente senza il controllo”. Sono necessarie competenze sempre più specifiche ed una valorizzazione delle risorse umane su soluzioni sempre più avanzate per poter cogliere tutti i benefici della 4.0.

Perché un visitatore del #GLSummit19 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
Perché sedendosi al nostro tavolo, oltre ad informazioni sulle nuove tecnologie e sui nuovi modelli software di Supply Chain Planning, trova il valore aggiunto legato alle competenze e al know how di un’azienda che da oltre 20 anni supporta le aziende manifatturiere nei processi di miglioramento in ambito Planning, Scheduling e MES.

Il Global Summit è anche un momento di incontro tra operatori del settore, in cui spesso nascono partnership e collaborazioni. Quanto è importante per voi questo aspetto e in cosa sareste maggiormente interessati a valutare opportunità di sinergia con altre aziende?
La collaborazione è uno degli aspetti su cui basiamo la nostra crescita futura. Il confronto con realtà motivate ad intraprendere un percorso comune per valorizzare le risorse e portare una soluzione vincente nel mondo delle imprese è da sempre un aspetto che coltiviamo in Italia e all’ estero dove le nostre partnership ci stanno regalando grandi soddisfazioni con progetti ad ampio respiro internazionale. Questo è per noi motivo di grande soddisfazione e ci spinge a guardare oltre i nostri confini con sempre maggior interesse ed impegno.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 10 e 11 aprile a Pacengo di Lazise (VR).

Interviste

Fabrizio Arnaldi di Plannet

26° Global Summit Logistics & Supply Chain

22 e 23 aprile 2020

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi