Logistics cafè

Intervista a Helmut Kirchner, AD e fondatore, Cybertec

Buongiorno Helmut Kirchner, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit18. Cosa vi aspettate da questo evento?
Ci troviamo in un periodo di grossi cambiamenti, per questo siamo impazienti di incontrare i manager IT, Supply Chain, e di direzione, conoscere le loro nuove esigenze e confrontarle con le soluzioni che stiamo proponendo. Questi professionisti trovano in Cybertec le migliori soluzioni in grado di supportare le loro aziende ad affrontare questi cambiamenti imminenti.

Quali ritenete essere i trend del settore per i prossimi tre anni e come li state affrontando? Quali investimenti non possono essere assolutamente rimandati per le aziende che vogliono tenere il mercato?
Tutti sappiamo che il settore è fortemente influenzato dalle tematiche dell’industria 4.0 e pertanto dai trend principali della comunicazione tra macchine e impianti e dell’automazione. Stanno emergendo sempre più chiaramente anche delle problematiche ad un livello più alto. Infatti, se da una parte il focus sembra essere tutto sull’impianto, dall’altro ci sono aree che dovrebbero guidare questi impianti che invece funzionano in modo ancora non del tutto ideale. Va ricordato che le prestazioni di una supply chain dipendono da quelle dell’anello più debole e sembra che in questo momento si dia poca attenzione a questo anello che è rappresentato dai sistemi di pianificazione. Ciò è provato dal fatto che questi sistemi richiedono un grande intervento manuale. Il rischio dunque, è che gran parte degli investimenti 4.0 non possano produrre il beneficio atteso perché alla fine la gestione, il controllo e l’ottimizzazione di questi investimenti passano attraverso degli anelli che sono ancora molto deboli. Per questo motivo le aziende si trovano a dover fare una riflessione ed evolvere questi processi.

L’Industria 4.0 sta mettendo l’uomo in un angolo, in favore delle macchine e dell’automazione, o ne sta esaltando le capacità e il valore?
Forse sono vere entrambe le cose, l’automazione andrà a coprire aree che finora ne sono rimaste sostanzialmente immuni, parliamo dell’attività indiretta che si svolge negli uffici piuttosto che quella che si svolge sui banchi e sulle macchine dell’officina. Questo porterà da un lato ad una riduzione di organico, dall’altro all’aumento nel fabbisogno di personale competente e caratterizzato da una marcata qualificazione. I sistemi di pianificazione e schedulazione della produzione consentono agli operatori di delegare lo svolgimento delle attività più ripetitive e di calcolo permettendo di mantenere il controllo di attività ad alto valore.

Cosa consigliereste ad un nuovo cliente che vi contattasse per comprendere meglio le dinamiche di questa nuova rivoluzione industriale e per non perdere il suo treno?
Abbiamo visto che sostanzialmente ci sono due dinamiche incombenti: una è quella del reperimento di risorse altamente formate, l’altra è il miglioramento delle capacità di pilotaggio e governo di quei processi che si fanno sempre più veloci e raffinati. Questi due problemi rischiano di essere determinanti per le prestazioni delle aziende. Essi infatti rappresentano opportunità per le aziende ambiziose che vogliono rafforzarsi e salire sul treno di questa nuova rivoluzione industriale.
Il nostro consiglio, pertanto, è quello di non aspettare, di informarsi e scegliere per la propria azienda il miglior sistema di pianificazione e schedulazione della produzione da un partner serio, in maniera da eliminare gli anelli deboli e favorire i conseguenti progresso e aumento di competitività.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre? Perché un visitatore del #GLSummit18 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
I visitatori desiderosi di migliorare le performance della propria azienda troveranno in Cybertec un’azienda specializzata nel supportare le aziende manifatturiere a innovare e migliorare la governance e le performance della supply chain, grazie a una gamma completa di servizi e soluzioni di tecnologia e consulenza.
Da oltre 15 anni le aziende più prestigiose trovano in Cybertec soluzioni all’avanguardia e metodologie sperimentate per migliorare le performance in tempi brevi, con costi certi ed un ROI ben inferiore ad un anno.
Mi auguro che molti dei visitatori abbiano quest’ambizione e si siedano al nostro tavolo perché sicuramente stiamo dando soluzioni molto innovative e coerenti con quelli che sono i bisogni di oggi.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 18 e 19 aprile a Bentivoglio (BO).

Interviste

Helmut Kirchner, CEO di Cybertec

25° Global Summit Logistics & Supply Chain

10 E 11 APRILE 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi