Interviste

Intervista a Mauro Adorno, EU Managing Director di ToolsGroup

Buongiorno Mauro, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit20. Cosa vi aspettate da questo evento?
È la prima volta che il Global Summit è convertito in virtuale, in conseguenza della pandemia che stiamo vivendo e che ha completamente stravolto la vita sociale, imprenditoriale ed economica. Proprio per questo, ci aspettiamo di trovare persone consapevoli che questo è il momento di ripensare il business, per trarre un vantaggio competitivo non appena la crisi sarà passata e beneficiare della forte ripresa che interesserà tutti i settori economici.

Il decennio appena terminato ha portato grandi innovazioni e molte promesse tecnologiche ancora da realizzare. Quali sono quelle che ritenete più importanti e prospettiche e quali invece siete già in grado di implementare?
L’e-commerce e l’uso di Internet come strumento di comunicazione e di affermazione di nuovi modelli di business ha caratterizzato gli anni 10 del XXI secolo. Il decennio appena concluso ha visto il massivo utilizzo degli strumenti mobili (cellulari e palmari), il crescente uso delle applicazioni dell’intelligenza artificiale alla vita quotidiana e al business, lo sfruttamento intenso della imponente quantità di dati oggi disponibili e raccolti tramite i numerosi device connessi. ToolsGroup ha dedicato l’intero decennio allo sviluppo di strumenti basati sull’intelligenza artificiale con i quali riuscire ad assumere direttamente numerose decisioni non solo di carattere strategico ma anche di tipo operativo.

Cosa consigliereste ad un nuovo cliente che vi contattasse per comprendere meglio le dinamiche e le opportunità offerte da Industria 4.0?
Parliamo di una sfida enorme e le azioni possibili sono numerose. Il Covid-19 ha accelerato alcuni fenomeni già in atto da tempo, come la trasformazione digitale, ed è impensabile ritornare ai modelli tradizionali. Occorre però essere pronti, investire in persone, nella definizione di una nuova cultura aziendale, nella propria impresa, nella creazione di modelli flessibili e resilienti, capaci di resistere alle interruzioni. Le principali opportunità provengono da modelli basati sull’intelligenza artificiale, dall’analisi avanzata dei dati, dall’automazione dei processi.

Perché un visitatore del #GLSummit20 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
ToolsGroup ha realizzato progetti in tutti i settori industriali, con aziende di diverse dimensioni, e in ogni caso abbiamo ottenuto risultati in brevissimo tempo. Possiamo dimostrare, attraverso semplici esempi, come è possibile migliorare le performance tramite un diverso uso dei dati e l’utilizzo di tecnologie di analisi avanzata. Possiamo dimostrare come la creazione di un modello di supply chain resiliente sia in grado di trasmettere valore al resto dell’organizzazione per iniziare un percorso di miglioramento globale.

Il tema della sostenibilità è sempre più al centro del dibattito e le aziende più impegnate in questo ambito iniziano a veder premiati i propri sforzi anche in ambito B2B. Può la logistica andare davvero in questa direzione?
Da tempo l’impegno di ToolsGroup è quello di aiutare le aziende nella corretta gestione dei flussi di prodotto destinati al consumo. Oggi più che mai tecnologie che mettono in grado le aziende di seguire l’andamento della domanda evitando il flusso e lo stoccaggio di prodotti in eccesso sono fondamentali per la giusta gestione delle risorse e per minimizzare l’impatto ambientale degli eccessi produttivi e distributivi.

Mauro Adorno di ToolsGroup
28° Global Summit Logistics and Supply Chain
23 | 24 MARZO 2022
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI