Interviste

Intervista a Mirco Sapucci, Coordinatore Marketing di Makeitalia

Buongiorno, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit23. Cosa vi aspettate da questa edizione?

Questa per noi è la prima vera partecipazione al GL Summit e quindi c’è tanta curiosità e interesse nello sperimentare questo evento.
In concreto, ci aspettiamo di sederci al tavolo con aziende che hanno già maturato un’esigenza specifica e che hanno piacere di confrontarsi con noi per capire se possiamo essere i partner giusti.

Pandemia, guerra in Ucraina (e purtroppo non solo quella), crisi energetica e alimentare in questi ultimi anni stanno dando un giro di vite all’economia e al business. Cosa sta comportando tutto questo sul settore della logistica e della supply chain?

Tutto questo ha portato a rendere non più scontato quello che in precedenza lo era. Ora come ora, tutti questi avvenimenti hanno portato la supply chain a diventare uno snodo strategico per il successo e le performance delle aziende.
Tempi di consegna che si sono allungati, difficoltà nel reperire alcune categorie di materiale, in primis l’elettronica, aree geografiche che si sono dovute fermare a livello produttivo a causa della pandemia sono alcune delle dinamiche che si sono verificate negli ultimi anni.
Questi scenari hanno portato a dover pensare in maniera più strategica la propria supply chain, attraverso anche una valutazione preventiva del rischio che permetta di non interrompere le proprie catene di fornitura.

Ciò che i mercati sempre più chiedono è flessibilità, duttilità, capacità di adattare in tempi rapidi i propri prodotti e servizi a richieste ed esigenze nuove e inaspettate. Come aiutate i vostri clienti ad affrontare questa sfida in modo economicamente sostenibile?

Lo facciamo in diversi modi. Aiutiamo i nostri clienti nell’efficientare i propri processi e snellire le proprie strutture organizzative per consentirli di rispondere in maniera più efficace al proprio mercato e i propri competitor. Offriamo ai clienti figure temporary con un supporto professionale e skillato su specifiche aree tematiche per consentire ai clienti di rispondere a picchi di lavoro in tempi rapidi, permettendo loro, in parallelo, di strutturarsi. Siamo in grado di prendere in gestione in outsourcing parte dei processi della supply chain del cliente, permettendogli di concentrarsi sui propri prodotti e processi core, offrendogli maggior reattività. Infine, eroghiamo formazione specialistica per permettere alle aziende di formare il proprio personale ad essere pronto alle sfide provenienti dal mercato.

Il tema della sostenibilità è sempre più al centro del dibattito e le aziende più impegnate in questo ambito iniziano a veder premiati i propri sforzi anche in ambito B2B. Può la logistica andare davvero in questa direzione?

La logistica può andare in questa direzione, ma la sostenibilità nella logistica non può essere ridotta al solo efficientare i mezzi di trasporto e la loro rete di percorsi, che rimane assolutamente centrale. Bisogna anche lavorare a livello sistemico per fare in modo che le aziende comprino le giuste quantità di materiale al momento giusto, al fine di minimizzare il costo complessivo di gestione, e progettino conseguentemente il proprio network di magazzini.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre e perché un visitatore del #GLSummit23 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo per conoscervi meglio e lavorare con voi?

Ci definiamo una società di consulenza ‘atipica’, oltre alla parte progettuale più comune, ci offriamo per affiancare i nostri clienti anche nelle attività più operative e implementative, fino ad arrivare anche a gestire fisicamente ‘il pezzo’ per conto loro con la nostra divisione Outsourcing. Il nome stesso Makeitalia riporta la parola ‘fare’ in inglese al suo interno per trasmettere questo senso di concretezza che poniamo nelle nostre attività.

Mirco Sapucci di Makeitalia
30° Global Summit Logistics and Supply Chain
22 | 23 MAGGIO 2024
ACCEDI QUI se sei registrato o ISCRIVITI