Logistics cafè

Intervista a Matteo Maranini, Direttore vendite di FEC ITALIA SRL

A Gennaio 2018, inizia la sua attività la FEC ITALIA S.r.l. che, successivamente al conferimento da parte della società ASEM S.p.A. del ramo d’azienda POS & IT Automation, è entrata a far parte del gruppo internazionale FEC (Firich Enterprises Corp. ltd), uno dei principali produttori di sistemi POS-PC ed EMBEDDED per numerosi mercati verticali.
I prodotti FEC conosciuti per la loro proverbiale affidabilità sono utilizzati in tutto il mondo da clienti di prestigio e catene internazionali fra le più conosciute.
Sul mercato Italiano FEC Italia garantirà l’assoluta continuità di prodotto e servizio a tutti i clienti, aumentando il focus sui mercati di riferimento (POS , MES , EMBEDDED), ponendo una attenzione ancora maggiore alle esigenze dei partner con formule innovative di garanzia e supporto, facilitando al massimo i rapporti commerciali e di assistenza tecnica.

Grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit18. Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Per noi questa è la seconda partecipazione anche se lo scorso anno lo abbiamo fatto sotto il “cappello” del marchio ASEM.
Siamo delle mosche bianche nel novero dei partecipanti perchè non parliamo, durante questi eventi, con nostri clienti, dato che la catena di vendita di FEC Italia si rivolge ad intermediari (SW House e System Integrator) mentre gli ospiti sono utenti finali.
La nostra partecipazione ha lo scopo di trasferire delle nozioni di base sull’utilizzo dei sistemi hardware corretti nel mondo del MES/Supply Chain e della logistica, nella speranza che queste informazioni e questa opera di sensibilizzazione si traducano poi in richieste specifiche ai nostri partner di territorio

Quali ritenete essere i trend del settore per i prossimi tre anni e come li state affrontando? Quali investimenti non possono essere assolutamente rimandati per le aziende che vogliono tenere il mercato?
Gli investimenti nel mondo dell’automazione delle fabbriche sono certamente uno dei punti focali dei prossimi anni, anche grazie alle forti incentivazioni presenti a livello centrale.
Stiamo sempre di più focalizzando la nostra proposta di prodotto al fine di soddisfare tutte le esigenze nel mondo dell’avanzamento produzione e, dove possibile, della logistica.
La sfida sarà portare sempre più PC all’interno dalle nostra fabbriche al fine di controllare e migliorare tutti i processi

L’Industria 4.0 sta mettendo l’uomo in un angolo, in favore delle macchine e dell’automazione, o ne sta esaltando le capacità e il valore?
Le macchine senza l’ausilio dell’uomo sono una “intelligenza stupida”; non ci sono macchine se non con degli uomini in grado prima di progettarle e poi di utilizzarle al meglio.
Il progresso da sempre ha significato evoluzione e adattamento, lo sarà anche nel processo Industria 4.0

Cosa consigliereste ad un nuovo cliente che vi contattasse per comprendere meglio le dinamiche di questa nuova rivoluzione industriale e per non perdere il suo treno?
Consiglierei di sfruttare la tecnologia a vantaggio della produttività; Industria 4.0 significa migliorare il metodo di lavoro, aumentare il flusso di informazioni all’interno delle fabbriche e quindi, in ultima analisi, aumentare proprio la produttività complessiva.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre? Perché un visitatore del #GLSummit18 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
La nostra azienda si distingue dalle altre per la qualità di prodotto unita alla cura del cliente: nel contesto del #GLSummit18 un visitatore dovrebbe sedersi al nostro tavolo perché non saremo presenti per vendergli nulla (almeno nell’immediato) ma solo per fargli capire cosa è meglio per la sua fabbrica e cosa può fare per migliorare i processi riducendo i problemi tecnici

Il Global Summit è anche un momento di incontro tra operatori del settore, in cui spesso nascono partnership e collaborazioni. Quanto è importante per voi questo aspetto e in cosa sareste maggiormente interessati a valutare opportunità di sinergia con altre aziende?
I nostri veri clienti all’interno del #GLSummit18 sono gli espositori, le sinergie per noi sono opportunità di business e completamento della nostra proposta
Molto semplicemente le partnership già presenti o future sono una delle principali motivazioni della nostra partecipazione.

Chiudete gli occhi e immaginate un 2018 perfetto per la vostra azienda e per il vostro settore: cosa vedete? Quali sono i sogni che vi piacerebbe vedersi avverare durante questo importantissimo anno di lavoro?
Sicuramente una conferma dei dati del 2017 con un possibile incremento se il mercato continuerà a sostenerci come abbiamo potuto già apprezzare nei primi due mesi dell’anno. Riuscire ad essere operativi prima dell’estate con il nuovo sito produttivo che ci garantirà migliori spazi di lavoro per operare in modo ancora più efficace e rispondere alla domanda crescente del mercato per i nostri prodotti.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 18 e 19 aprile a Bentivoglio (BO).

Interviste

Matteo Maranini si FEC Iitalia

25° Global Summit Logistics & Supply Chain

10 E 11 APRILE 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi