Logistics cafè

Intervista a Paolo Donno, Responsabile Commerciale FACS

Buongiorno Paolo Donno, grazie per questa intervista e per la partecipazione a #GLSummit18. Prima di entrare nel vivo di questa breve intervista, può raccontarci qualcosa sulla sua azienda?
Volentieri. Siamo una società di consulenza che offre soluzioni alle aziende nell’ambito della logistica e dei trasporti. Nasciamo una decina di anni fa per opera dei due soci che hanno unito le proprie competenze maturate sul campo in tanti anni di attività. In particolare, proponiamo un servizio qualificato di “Freight Audit”, per il controllo dei costi di trasporto e la verifica delle fatture dei fornitori. Ci rivolgiamo quindi a tutte quelle imprese che vedono i costi per il trasporto delle merci come una voce importante del proprio bilancio.

Cosa vi aspettate da questo evento ed eventualmente cosa avete apprezzato delle altre partecipazioni?
Per noi sarà la seconda partecipazione al Global Summit. Se abbiamo deciso di tornare, è perché pensiamo che la formula sia vincente. Negli ultimi anni, la Funzione Commerciale delle aziende trova sempre più difficoltà a individuare i referenti corretti nelle aziende dei potenziali clienti e, quando li trova, incontra difficoltà enormi a farsi ascoltare. D’altra parte, i Responsabili delle varie funzioni hanno necessità di restare aggiornati, di conoscere cosa succede fuori dalla loro azienda, ma spesso non hanno il tempo per potere ascoltare chi, in vari modi (telefonate, lettere, email ecc.) bussa alla porta. Ecco, il GL Summit fornisce quella salutare pausa dai quotidiani ritmi vorticosi che permette alle aziende di ascoltarsi e quindi di imparare e crescere.

Quali ritenete essere i trend del settore per i prossimi tre anni e come li state affrontando? Quali investimenti non possono essere assolutamente rimandati per le aziende che vogliono tenere il mercato?
Dal nostro punto di vista, vediamo che ancora poche aziende conoscono il Freight Audit che, invece è diffusissimo nel mondo anglosassone. Quindi, come per altre tecnologie e metodologie, anche in Italia andremo a colmare il gap. Del resto, è normale che un’azienda che sostiene un milione o più euro di costo di trasporto all’anno, si impegni per ridurre tale esborso. Il freight audit lo permette, e fornisce spunti per ottimizzare altri aspetti del trasporto merci. Però non parlerei di investimento: i nostri interventi spesso si ripagano da soli in pochissimo tempo, e comunque non richiedono esborsi elevati.

L’Industria 4.0 sta mettendo l’uomo in un angolo, in favore delle macchine e dell’automazione, o ne sta esaltando le capacità e il valore?
Propendiamo più per la seconda ipotesi. Oggi è possibile avere accesso ai dati e ottenere analisi del traffico in tempo reale: ciò permette di prendere decisioni aziendali migliori. L’accesso a dati preziosi a portata di mano con la semplice pressione di un pulsante ti consente di vedere il costo totale delle tue decisioni e di mitigare le costose cattive decisioni future.
Possiamo poi pensare al controllo organizzativo: il nostro sistema permette di automatizzare la gestione dei trasporti e riprendere il controllo sulla gestione delle merci, sui costi di trasporto e sui rischi; è abbastanza flessibile da comprendere regole aziendali personalizzate, ma abbastanza potente da costringere tutti gli utenti, sia interni che esterni, a seguire le politiche che assicurano una spedizione efficiente ed economica. L’usabilità del sistema è assicurata da persone con decenni di esperienza diretta nella logistica piuttosto che da tecnici informatici.

In cosa ritenete che la vostra azienda si distingua davvero dalle altre? Perché un visitatore del #GLSummit18 dovrebbe assolutamente sedersi al vostro tavolo?
Premesso che il nostro nome, FACS, ricorda i due rami di attività: il Freight Audit e la consulenza, un responsabile della Logistica/Supply Chain dovrebbe venire a conoscerci perché: 1) il freight audit è ancora poco conosciuto in Italia. Noi abbiamo sviluppato esperienze e strumenti che permettono di essere estremamente efficaci nell’individuare le anomalie che spesso sono nascoste nelle fatture di trasporto. Siamo certi che chi sopporta grandi spese nel trasporto delle merci, anche se ha implementato qualche sistema di controllo, con i nostri tool possa ottenere delle belle sorprese! 2) per la consulenza, ci muoviamo in maniera estremamente rispettosa delle dinamiche interne dei nostri clienti, e per molti incarichi non necessitiamo di assorbire risorse dell’azienda. Insomma, eseguiamo interventi agili, efficaci e che di solito si ripagano da soli.

Grazie per averci concesso questa intervista, ci vediamo il 18 e 19 aprile a Bentivoglio (BO).

Interviste

Paolo Donno di FACS Srl

25° Global Summit Logistics & Supply Chain

10 E 11 APRILE 2019

ISCRIVITI

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti. Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Il consenso può essere espresso anche cliccando sul tasto Accetto. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi